Social

CERCA (archivi 2008/2016)
Forum Community
No website changes have been recorded.

Ultime pubblicazioni per Abbonati e Community

Entries in Reddito di cittadinanza (8)

martedì
set132016

Reddito di Cittadinanza. L'ultima risorsa del sistema. Oppure misura realmente comunitarista

di Luciano Fuschini

L'ultima risorsa del sistema. Oppure misura realmente comunitarista

Dall'introduzione

Il lavoro che finisce

La tendenza del sistema va verso una disoccupazione strutturale di massa. Con la rivoluzione industriale i posti di lavoro perduti nell’agricoltura furono in parte recuperati nell’industria. La progressiva automazione ha fatto perdere posti di lavoro nell’industria, in parte recuperati nei servizi. Ora si prospetta una progressiva automazione anche nei servizi. Sta scomparendo la figura del bigliettaio nei trasporti pubblici, il personale negli uffici e nelle banche viene ridotto drasticamente, come i commessi dei supermercati. Sono già in produzione auto e mezzi di trasporto che non hanno bisogno del guidatore. Il risalto che è stato dato al primo incidente stradale in cui è incorsa un’auto dalla guida completamente automatica è probabilmente l’estrema difesa dei produttori tradizionali non ancora attrezzati per questa nuova rivoluzione tecnologica. Che sarà presto una certezza.

Click to read more ...

lunedì
nov112013

CHI HA PAURA DEL REDDITO DI CITTADINANZA ?

FONTE: ILSIMPLICISSIMUS2 (BLOG)

Qualcuno s'indigna, altri non capiscono o si stupiscono. Per esempio Alessandro Gilioli si chiede come mai il Pd per bocca di Fassina rifiuti la proposta di reddito di cittadinanza avanzata dal M5S con l'argomento sbrigativo e peraltro scorretto* che non ci sono coperture. La risposta è che l'ira piddina nasce dal fatto che la proposta dei cinque stelle è quella che il partito avrebbe dovuto avanzare da molto tempo, insomma una sorta di cattiva coscienza nei confronti di uno strumento che l'Europa ci stimola ad usare ormai da dieci anni e che anche gli economisti alla Cipolletta vedrebbero con favore.

Leggi tutto

venerdì
mag032013

Senza lavoro, perché la disoccupazione è strutturale

domenica
mar102013

NOI NEL MEZZO – 11 marzo 2013, ore 16.30

M5S: il ricatto del “senso di responsabilità”

Il reddito di cittadinanza (quello vero)

Complottismo: se è contro Chavez diventa uno scoop

Politically Correct: la Ue contro il porno

“Il Codice Da Vinci” (2003): e adesso fabbrico un best seller

venerdì
gen252013

Reddito di base, strumento per una società più equa?

Soldi reddito

 Il reddito di base è una proposta portata avanti da una rete internazionale, il BIEN, presente anche in Italia, per garantire a tutti uno stile di vita decoroso. Molte le questioni ancora aperte a riguardo, intanto in Italia è partita una campagna di raccolta firme per una proposta di legge di iniziativa popolare sul reddito minimo garantito, misura già prevista da 25 Paesi Ue.

Leggi tutto

lunedì
dic102012

Reddito minimo

reddito minimo 20121208

di Davide Gallo Lassere - Alfabeta2

Per appoggiare l’idea di un reddito minimo garantito non bisogna per forza di cose decretare la fine del lavoro, come se l’enorme sviluppo tecnico e la razionalizzazione produttiva del neocapitalismo fossero davvero dei processi inarrestabili o non avessero alcuna ricaduta sistemica dall’altra parte del globo.

Tanto meno appare necessaria una ferrea presa di posizione critica contro le logiche capitalistiche di messa in valore della forza-lavoro, con le loro appendici di sfruttamento, dominio e alienazione. Molto più modestamente, l’attrazione sempre più diffusa per la creazione di forme minimali di distribuzione di ricchezza in moneta sonante segna l’avvenuto disincanto nei confronti del vecchio mito di Sinistra secondo cui il lavoro configura la via maestra per conquistare l’emancipazione materiale ed esistenziale.

Leggi tutto

lunedì
ott222012

McGovern: coccodrilli con omissione


Strabattuto da Richard Nixon alle Presidenziali Usa del 1972. E con un margine che si commenta da sé: 520 “grandi elettori” per il vincitore, appena 17 per lo sconfitto.

Per George McGovern, morto ieri, fu una debacle che mise fine ai suoi sogni di arrivare alla Casa Bianca, come del resto è la regola quando si viene bocciati al primo tentativo, ma per occuparcene ancora oggi il motivo è un altro. Ed è ottimo.

Solo che, proprio per la sua natura, negli articoli di commemorazione viene sistematicamente tralasciato. Perché è quasi un tabù: il “reddito di cittadinanza”.

Nel Quotidiano

giovedì
set292011

Un reddito per tutti i cittadini?